Dispareunia e menopausa: ritrovare il piacere sessuale è possibile. - Gruppo Bonvicini Gruppe
Dispareunia e menopausa: ritrovare il piacere sessuale è possibile.

Dispareunia e menopausa: ritrovare il piacere sessuale è possibile.

La menopausa è un evento naturale, un momento fisiologico della vita di ogni donna caratterizzato da importanti cambiamenti dell’organismo, che hanno un impatto su tutto il corpo. Il calo dei livelli di estrogeni, in particolare, è responsabile di una significativa varietà di disturbi e fastidi, che possono avere delle ripercussioni nella vita di tutti i giorni.
Nel quadro sintomatologico rientrano con molta frequenza: vampate di calore, sudorazione improvvisa, insonnia, repentini cambi di umore e anche la dispareunia, ovvero quei fastidi che si avvertono durante i rapporti sessuali.

Dopo la menopausa, una donna su due soffre di atrofia vulvo-vaginale, che comporta un assottigliamento del rivestimento vulvare e vaginale e una superficializzazione delle terminazioni nervose. I sintomi caratteristici sono secchezza vaginale, prurito e dolore ad ogni minimo tocco o sfregamento. Naturalmente, provare dolori e fastidi durante il rapporto sessuale influisce negativamente sul piacere, intaccando a tal punto il desiderio fino ad evitarlo del tutto.
La dispareunia è una condizione cronica che si consiglia di non ignorare, in quanto potrebbe anche peggiorare, dopotutto non è necessario accettarla e conviverci.

Oltre al trattamento ormonale, ad oggi, esistono diverse soluzioni non ormonali che possono essere alternative o integrazioni alla terapia estrogenica.

In Casa di Cura Bonvicini si è sviluppato un interesse e una profonda conoscenza riguardo i trattamenti terapeutici di medicina rigenerativa, anche in ambito ginecologico.

I trattamenti rigenerativi inducono la ripresa della funzionalità dei fibroblasti, incentivando la produzione di collagene. Quest’ultimo è una componente fondamentale del tessuto connettivo che dona alla cute elasticità e idratazione. Con l’avanzare dell’età il nostro corpo ne riduce drasticamente la produzione, causando la perdita di tono ed elasticità della pelle.

Le terapie rigenerative, riattivano la produzione di collagene e inducono un ringiovanimento dei tessuti trattati. In ambito ginecologico, la Casa di Cura Bonvicini dispone di diversi trattamenti, tra cui il Caress Flow. È un trattamento a base di ossigeno ed acido ialuronico a bassa concentrazione, con somministrazione dall’esterno e in diretta prossimità dei tessuti. La terapia è totalmente indolore e prevede 5 sedute – una alla settimana – della durata di 10 minuti.

Un altro sistema risolutivo è il Deka Monnalisa Touch, la cui efficacia è ampiamente documentata da tantissimi studi internazionali. Si tratta di un laser rigenerativo che va applicato in sede intravaginale o superficialmente presso la zona vulvare. Il raggio laser, emesso a una determinata lunghezza d’onda, agisce con un effetto termico, riattivando le funzionalità dei fibroblasti e ottenendo un ringiovanimento vulvo-vaginale. Il trattamento viene eseguito con 4 applicazioni, una ogni 5-6 settimane, e un richiamo dopo circa un anno e mezzo.

Il Deka Monnalisa Touch ha registrato un esito positivo per oltre il 95% dei casi. Una testimonianza diretta della comprovata efficacia del trattamento ce la rilascia il Dott. Messini, il nostro specialista in ginecologia.

“Tra i tanti casi trattati attraverso la laser terapia vulvo-vaginale, tutti hanno mostrato un miglioramento rispetto alla condizione iniziale e un’ottima percentuale di casi ha una ottenuto una totale remissione dei sintomi, con recupero della funzionalità sessuale”

Se soffrite di Atrofia Vulvo-Vaginale, ora sapete che alla Casa di Cura Bonvicini avrete la possibilità di ricevere una consulenza mirata per considerare il trattamento più adatto a voi. Per prenotare un appuntamento potete contattare lo 0471 442700 (Opzione 3).