Epilazione: fra centri estetici e centri medici c’è un pelo di differenza. - Gruppo Bonvicini Gruppe
Epilazione: fra centri estetici e centri medici c’è un pelo di differenza.

Epilazione: fra centri estetici e centri medici c’è un pelo di differenza.

L’epilazione non è una questione puramente estetica: spesso ci sono esigenze particolari per assolvere le quali è indispensabile un medico. Ma anche quando le esigenze non sono così particolari, il medico fa la differenza.

Dobbiamo sempre ricordarci che la nostra pelle è delicata, a prescindere dal suo fototipo. È importante effettuare una sua attenta analisi pima di procedere con un trattamento: solo uno specialista in dermatologia può stabilirne il fototipo e la tipologia di pelo, e valutarne inoltre le eventuali caratteristiche che formano il quadro clinico della persona che intende sottoporsi alle sedute.

A proposito di persone: inutile sottolineare che l’epilazione interessa sia uomini che donne, tutti alla ricerca di soluzioni definitive, sicure e indolore. I trattamenti laser sono la risposta giusta, soprattutto quando effettuati in un centro medico. Perché? Le differenze non riguardano solo il personale addetto, ma anche le strumentazioni impiegate. I centri estetici possono utilizzare strumentazioni con laser diodo defocalizzati, che non riescono a intercettare tutti i peli e quindi non possono assicurare un risultato definitivo.

Queste le premesse indispensabili prima di focalizzarci sul metodo in esclusiva presso la dermatologia della Casa di Cura Bonvicini.

Ci riferiamo a Thunder MT, il laser per epilazione più potente e versatile al mondo che permette di eseguire trattamenti straordinari, in totale sicurezza, riducendo al minimo anche eventuali complicazioni quali macchie o ustioni. Dotato di tecnologia all’avanguardia, questo tipo di laser si avvale della Mixed Technology, cioè l’emissione laser a due diverse lunghezze d’onda.

La prima è l’alessandrite che “viaggia” a 755nm di lunghezza d’onda per riconoscere la melanina, il pigmento che colora i peli. La seconda lunghezza d’onda si chiama Nd:YAG 1064 ed agisce sulla vascolarizzazione del pelo.

Questa Mixed Technology è in grado quindi di eliminare tutti i tipi di pelo in ogni tipo di carnagione, assicurando massima efficacia e totale sicurezza, grazie a un trasferimento di energia senza eguali, addirittura di 20 volte superiore a un laser a diodo impiegato in un centro estetico.

I risultati non si fanno aspettare. Il numero di sedute, che può variare a seconda del tipo di pelle e di pelo, va stabilito insieme a un esperto della Dermatologia Bonvicini, per procedere poi direttamente ai trattamenti.

Il metodo Thunder MT è tanto potente quanto non invasivo: emette impulsi attraverso dei manipoli ergonomici che consentono di limitare l’area di esposizione al laser, ottimizzando la distribuzione di energia sulla pelle. Il tutto praticamente indolore, grazie a un esclusivo sistema di raffreddamento che svolge un duplice effetto protettivo e analgesico. Permette di trattare in poco tempo vaste aree del corpo: nella zona ascellare, per esempio, il problema si risolve radicalmente in 3 minuti circa.

Questo tipo di epilazione si può eseguire in ogni momento dell’anno, ma, poiché la pelle sta per “mettersi a nudo” esponendosi di più ai raggi solari, questo è il periodo migliore per dimenticarsi dei peli superflui e di tutto il “contorno” che comportano, inestetismi a parte, come follicoliti e peli incarniti.

Per ulteriori informazioni visita il link: