Un salto nel passato che ha fatto grande il nostro presente - Gruppo Bonvicini Gruppe
Un salto nel passato che ha fatto grande il nostro presente

Un salto nel passato che ha fatto grande il nostro presente

Vi presentiamo Sandro Bonvicini.

Lo scorso dicembre il quotidiano Alto Adige, all’interno della rubrica dedicata ai bolzanini celebri, ha pubblicato una vecchia intervista a Sandro Bonvicini. Rileggere le parole di colui che ha dato inizio alle attività che il Gruppo porta avanti con energia, passione e serietà, ci riempie sempre di orgoglio. Ha fatto un pezzo di storia della città e sicuramente gettato le fondamenta della nostra.

Ma partiamo dall’inizio, da quando nel secondo dopoguerra Alessandro, per tutti Sandro, nostro nonno, smette di vestire i panni del partigiano per indossare il camice ed entrare nelle farmacie di famiglia. Ma, come si evince dall’intervista, Sandro ha un sogno: emulare le gesta dello zio paterno, che ha aperto una clinica vicino a Vienna. Sull’esempio di Giulio, luminare nel campo della psichiatria, acquista insieme al fratello la ex caserma dei carabinieri di Bolzano per trasformarla in una clinica psichiatrica e chirurgica.

Il progetto frutto della lungimiranza e della determinazione di Sandro crea curiosità, divide la popolazione, ma prende forma. Ben presto i due fratelli Bonvicini iniziano a dividersi fra le due attività: farmacie da un lato e casa di cura dall’altro.
Gli anni passano e, una volta superata la diffidenza iniziale nei confronti della clinica chirurgica, quella di Sandro si conferma un’ottima intuizione.

Lui stesso guiderà la clinica fino agli anni 80 per poi lasciare il posto al figlio Paolo, specializzato in radiologia. Un passaggio di testimone che conferma la forza della tradizione, ma soprattutto la passione di una famiglia vocata alla salute e che, dagli anni 50, è sinonimo di cura e benessere.

Per farvi un’idea in più sul carattere di nonno Sandro: qui potete leggere l’articolo completo uscito sul quotidiano Alto Adige, che ringraziamo per il ricordo di questo personaggio incredibile che era Sandro Bonvicini.