Le diverse metodiche per la diagnosi dell’infezione da SARS-CoV-2

Le diverse metodiche per la diagnosi dell’infezione da SARS-CoV-2

Ultimamente si parla di diverse metodiche per la diagnosi dell’infezione da SARS-CoV-2: tamponi molecolari, test rapidi, test antigenici, test sierologici… ma occorre fare un po’ di chiarezza su cosa sono e quali informazioni ciascun test fornisce.

I tamponi molecolari

La diagnostica di laboratorio convenzionale dell’infezione da SARS-CoV-2 è effettuata con l’impiego dei tamponi molecolari o tamponi PCR, basati sulla tecnica della reazione a catena della polimerasi (RT-PCR) per la ricerca dell’RNA virale. Tale ricerca avviene su campioni prelevati dalla mucosa del rino-faringe. Poiché la RT-PCR è una complessa metodica di genetica molecolare, tale test richiede una strumentazione sofisticata ed il risultato è in genere disponibile non prima delle 12-24 ore dall’effettuazione del tampone.

I test antigenici (rapidi)

Recentemente sono stati sviluppati dei test che permettono di ottenere un risultato qualitativo in breve tempo (positività/negatività) ed effettuabili su larga scala. Molto importanti sono la sensibilità e la specificità di tali test, cioè la capacità di rilevare effettivamente la presenza del virus nei soggetti infetti: un test per essere affidabile deve essere attendibile, cioè non fornire risultati falsi positivi o falsi negativi. Attualmente, i test antigenici rapidi rispondono a tali requisiti e consentono di ottenere il risultato in 15-20 minuti.

Il materiale di partenza è sempre un campione prelevato tramite tampone dalla mucosa rino-faringea, ma anziché il genoma, vengono ricercati gli antigeni virali, ossia molecole di superficie specifiche del SARS-CoV-2. Gli antigeni sono generalmente riscontrabili nei campioni biologici delle alte vie respiratorie durante la fase acuta dell’infezione.

Sia il tampone molecolare che i test antigenici rapidi permettono quindi di individuare la presenza del virus a livello delle alte vie aeree.

Il test sierologico

Tutt’altro significato ha il test sierologico, sia su sangue venoso (test quantitativo) che su sangue capillare (test qualitativo). Questo test individua la risposta anticorpale dell’organismo verso il virus. Se sono presenti gli anticorpi specifici significa che il test è positivo, cioè l’individuo è stato infettato ed ha prodotto anticorpi contro l’agente patogeno. In particolare si distinguono due classi di anticorpi o immunoglobuline: le IgM sono gli anticorpi che vengono sintetizzati precocemente contro il virus e sono riscontrabili nel sangue a partire dal 7°-8° giorno dall’infezione, mentre le IgG vengono prodotte più tardivamente e persistono più a lungo nel tempo garantendo una protezione a lungo termine nei confronti del virus stesso (nel caso del SARS-CoV-2 sembra che persistano almeno per 6 mesi dopo l’infezione).

Quindi, se un soggetto ha IgM positive e IgM negative significa che l’infezione è recente, ancora in atto; se invece sono positive solo le IgG, si parla di infezione pregressa. Nelle fasi intermedie le due classi di immunoglobuline possono coesistere. Non bisogna peraltro dimenticare che nelle fasi precoci dell’infezione, può esistere un periodo finestra in cui il test sierologico è ancora negativo anche in presenza del virus: si tratta dei primi 7-8 giorni dal contagio in cui le IgM devono ancora essere sintetizzate in risposta al virus.

Non bisogna dimenticare che la presenza di anticorpi non dà alcuna informazione sulla contagiosità o meno del paziente: pertanto in caso di positività al test sierologico, il soggetto dovrà essere sottoposto a tampone rino-faringeo per la ricerca del genoma virale.

In conclusione…

In altre parole i tamponi molecolari e i tamponi rapidi sono lo strumento che oggi abbiamo a disposizione per rilevare la presenza del virus, mentre i test sierologici rappresentano il metodo per sapere se l’organismo ha sviluppato anticorpi specifici contro il virus.

È possibile effettuare i vari Test presso la sede del laboratorio, in Via Novacella 32 a Bolzano, o presso il proprio domicilio. Vedi tutti i dettagli del servizio.

Prenotazione obbligatoria!

Per informazioni e prenotazioni:
Telefono: 0471 28 07 08 (dalle 9.30 alle 13.30)
Email: laboratorio@gruppobonvicini.it